FANDOM


  • La copertina originale del libro.
  • La copertina italiana del libro.
L'Isola dell'Illusione
(The Isle of Illusion) è il secondo volume della serie Ritorno a Deltora (Deltora Quest 2, Deltora Shadowlands), preceduto da La Caverna della Paura e seguito da Le Terre dell'Ombra.

Prima parte - Le zattere della veritàModifica

Nel mondo sotterraneo, Lief, Barda e Jasmine vagano in un mare di arcobaleni, fino a quando arrivano a un'isola che si rivela abitata da strani vermi che riescono ad addormentarli per poi ricoprirli di una strana sostanza. Intanto, a Del, Zigzag racconta che Lief e Barda sono morti per non essere punito dopo aver abbandonato il suo re. Marilen capisce che l'ex giocoliere mente, ma Sharn cerca comunque di rimettere in forze l'uomo, con Destino e Steven che vanno a cercare Lief e Barda sulle Colline di Os-Mine, mentre Josef rivede una sua vecchia amica che credeva prigioniera nelle Terre dell'Ombra, Amarantz.

Lief, intrappolato in una sorta di bara fatta dai vermi, è costretto ad assistere al macabro spettacolo fino a quando Jasmine lo libera con l'aiuto di Kree, per poi liberare Barda in due. Fuggiti dall'isola, incontrano dei Goblin che cavalcano grandi anguille. Questi li scortano fino alla loro casa, un ammasso di zattere, dove il Pifferaio di Auron dà loro il benvenuto e li assegna a Penn, la custode della memoria di Auron. Ella conduce i viaggiatori alla vera Isola di Auron, per spiegare bene il motivo per cui gli Aurani non possono dare loro l'asta del Flauto di Pirra: molto tempo prima, alcuni Aurani disperati per la perdita di Pirra avevano cercato di creare una cupola sopra l'isola in modo da creare un mondo illusorio, la cui stabilità era però negata dai dubbi di coloro che non desideravano tornare a Pirra con una finzione. Dato che la cupola funzionava solo grazie al potere del Flauto, a conservare l'asta furono i nostalgici di Pirra, mentre gli altri Aurani vennero banditi con la garanzia che avrebbero sempre avuto le caverne illuminate; tuttavia, dopo la venuta di Doran, la luce incominciò ad affievolirsi, e questo favorì la proliferazione degli Arach, enormi ragni deformi che fanno da guardiani alla cupola.

Seconda parte - L'Isola dell'IllusioneModifica

A Del, Zigzag muore avvelenato da un pasto destinato a Marilen. Destino ritorna a palazzo e riferisce che Lief e Barda hanno inseguito Glock e Jasmine nel mondo sotterraneo, diretti alle Terre dell'Ombra. Josef confessa alla regina madre che ha rivelato alla vecchia Amarantz il segreto dell'arrivo di Marilen, la promessa sposa di Lief, a Del. Sharn capisce che è Amarantz colei che ha avvelenato il cibo destinato a Marilen, ma la vecchia muore per colpa di un verme che le esce dalla testa, una nuova diavoleria del Signore dell'Ombra che spiega tutti gli strani comportamenti di alcuni Deltorani che erano apparentemente scappati dalle Terre dell'Ombra.

Lief riesce a formulare un piano per entrare nella cupola, sfruttando delle corde per superare il territorio degli Arach; grazie al potere del bocchino del Flauto, la cupola non blocca i tre viandanti, che si ritrovano in un mondo fiabesco. Quivi un Goblin che si presenta come il Pifferaio Auris dà loro il benvenuto a Pirra, ma Jasmine lo riprende dicendo che Pirra non è reale, solo un'illusione. Con queste parole, la cupola inizia a spaccarsi, mentre la luce ne esce ritornando alle caverne. Gli Arach, che odiano la luce, entrano nella cupola, ma dopo che hanno ucciso Auris la statua di cristallo rappresentante Auron la Bionda crolla su di loro mentre la cupola si dissolve per sempre. Ritornati sull'isola delle zattere, Lief, Barda e Jasmine hanno un pasto con Penn e il Pifferaio, che dà loro l'asta pur riconoscendo di averli usati per distruggere la cupola.

Liste di personaggi e luoghiModifica

PersonaggiModifica

LuoghiModifica

Liste di creature e pianteModifica

CreatureModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.